Sapevi che anche blatte e scarafaggi hanno il loro carattere? - Hampton
icona telefono Chiamaci subito! 06 89 879 586 oppure scrivici

Sapevi che anche blatte e scarafaggi hanno il loro carattere?

blatta

Se nella tua vita hai avuto l’opportunità di avere dei cani, ma anche dei gatti, o degli uccellini (per non parlare dei pesci rossi!) ti sei sicuramente reso conto che ognuno di loro ha un suo carattere. Non troverai mai un cane che si comporta allo stesso modo di un altro, nemmeno se sono della stessa razza e nemmeno se sono della stessa cucciolata. Del resto se hai figli o fratelli, sai perfettamente come si possa essere perfettamente diversi anche tra gemelli. Questo perché ciascuno ha le sue peculiarità, i suoi gusti e i suoi limiti. Ok, cosa c’entra questo con blatte e scarafaggi? Bene, c’entra eccome. Sicuramente non sai che anche questi piccoli insetti hanno il proprio carattere, lo avresti mai detto?

 

Introversi, timidi o temerari? Blatte e scarafaggi non sono tutti uguali

 

Va bene, partiamo dal principio che blatte e scarafaggi non suscitano la tua stima, non sono carini, non hanno occhioni teneri come i cagnolini e non scodinzolano. Di contro, invece, sono vettori di tante malattie, alcune anche molto brutte, poi caso mai ci torniamo sull’argomento (oppure puoi leggere il post “Blatte e malattie“), e sono certamente poco puliti. Ergo la tua domanda in questo momento è “Che mi frega a me se gli scarafaggi hanno un carattere e una loro personalità?” E come darti torto. Tuttavia, dato che si tratta di un insetto che molto facilmente può entrare in casa tua, conoscerlo un po’ meglio può darti un’arma in più per combatterlo.

Come si diceva una volta, conosci il tuo nemico se vuoi sconfiggerlo. Vale la stessa cosa anche nella lotta contro questi animaletti che non nascono certo con la voglia di rompere le scatole all’uomo, ma che per sopravvivere devono fare razzia nella tua cucina, un po’ come diceva Jessica Rabbit “Non sono cattiva, è che mi disegnano così!”

Quindi, conoscere il carattere delle blatte non è il nuovo sport dell’anno e non ti serve per farti un’idea della loro personalità tanto per, ma ti serve per capire come si comportano in modo da prevenire le loro mosse e, se possibile, evitare un’infestazione, o se questa fosse già in corso per arginarla subito ed eliminare ogni esemplare che si trova a casa tua.

 

Caratteri diversi, quindi di cosa stiamo parlando?

 

blatte carattere-minAbbiamo detto che anche le blatte e gli scarafaggi hanno un loro carattere, ma ovviamente non è che lo abbiamo dedotto perché ci siamo presi un caffè con loro. Non si tratta di una teoria basata su un’intuizione comune, ma basata su una serie di studi che sono stati fatti da alcuni scienziati e ricercatori.

Lo studio “Group personality during collective decision-making: a multilevel approach”, pubblicato un paio di anni fa su Proceedings of the Royal Society B, è stato svolto da un’equipe di ricercatori dell’Université libre de Bruxelles (Ulb) diretta da Isaac Planas-Sitjà.

Si tratta di uno studio – apparentemente – singolare, ma che è stato fatto per comprendere il comportamento di questi animali e, probabilmente, non ti farà cambiare idea sul loro conto, però forse potrai iniziare a vederli non come invasori, ma come una specie che cerca il suo spazio di sopravvivenza. Non ultimo, si potrebbe anche trarre qualche insegnamento dalla vita degli scarafaggi perché loro sono un interessante esempio di vita collettiva, dato che sono insetti gregari e che come specie hanno avuto un successo notevole.

“I Processi decisionali collettivi emergono dai social feedback networks  all’interno di un gruppo. Molti studi sul comportamento collettivo sottovalutare il ruolo della personalità individuale e, di conseguenza, la personalità è raramente analizzata nel contesto delle dinamiche collettive” Questo è quello che sostengono i ricercatori, teoria suffragata anche da esperimenti sul campo eseguiti sulla Periplaneta americana, lo scarafaggio americano appunto.

 

Gli studi sul campo

 

Quando si parla di studi sul campo, solitamente si pensa a studi di tipo antropologico, sociologico, statistico, invece in questo caso stiamo esaminando da vicino la vita sociale delle blatte.

I ricercatori belgi, per comprendere il loro comportamento hanno eseguito dei trials di una settimana, ma cosa hanno scoperto? Ebbene, secondo i dati da loro rilevati si è capito che gli individui all’interno dei gruppi hanno mostrato diversi tratti di personalità.  Questo è emerso in situazioni peculiari come la necessità di trovare un riparo e lo stabilire il tempo necessario per restare nascosti. Tutto questo ha fortemente influenzato la dinamica nella ricerca del riparo e nella permanenza in esso.

Sono emerse quindi personalità differenti, ma che tuttavia hanno portato a una scelta collettiva opportuna e reputata giusta per tutto il gruppo. Quindi si è dedotto che vi sono diverse personalità, alcune che spiccano su altre, ma che sono ben distribuite all’interno del gruppo al fine di ottenere la giusta sinergia collettiva.

 

Perché hanno scelto di studiare proprio gli scarafaggi americani?

 

La scelta degli scarafaggi americani è stata dettata dal fatto che questa specie di blatta non ha leader, non ci sono caste né sottoposti, quindo lo studio delle diverse personalità è più agevole. Lo studioso Planas-Sitja sostiene che “Sono tutti indipendenti, anche se sono gregari”. Cosa è emerso quindi dallo studio? Che vi sono scarafaggi timidi, altri socievoli, audaci, o perfino aggressivi, queste personalità sono state rilevate in passato in diversi animali, ma mai nessuno fino a ora aveva fatto uno studio sugli scarafaggi.

 

Come è stato effettuato lo studio

 

Dal punto di vista pratico sono stati posizionati dei chip RFID (Radio Frequency Identification) sul dorso di 304 scarafaggi. Questi sono poi stati divisi in 19 gruppi di 16 unità ciascuno e sono stati osservati dopo essere stati messi in una sorta d’arena circolare di plastica, ben illuminata e con dell’elettricità lungo tutto il perimetro affinché le blatte non scappassero. Tutti gli esemplari erano maschi di 4 mesi, selezionati perché avere un’età omogenea e il medesimo sesso consente di studiare meglio il comportamento che non è influenzato, quindi, da questi due fattori, o meglio, lo è in modo uguale per tutti gli esemplari.

Sull’arena, quindi, sono stati sistemati dei dischi di plexiglass uguali con dei filtri che andavano a creare dei cerchi rossi che gli scarafaggi percepivano come rifugi. Il meccanismo era molto semplice: gli scarafaggi detestano le luci forti, quindi, per sfuggirvi, entravano in questo rifugi. Ciascuno di questi aveva una capienza di 16 scarafaggi. Lo studio è durato tre ore nelle quali gli scienziati hanno osservato il comportamento degli insetti. A essere preso in considerazione, in questo caso, è stato il tempo che è occorso a ogni scarafaggio per decidere di andare al riparo.

Altro elemento preso in considerazione è stato se gli insetti abbiano o meno preso una decisione collettiva sul rifugio nel quale ripararsi, indicatore delle personalità di gruppo. Si sono quindi contati gli insetti presenti in ogni rifugio.

 

I risultati dello studio

 

I risultati sono alquanto sorprendenti. Infatti si è potuto notare che alcuni individui non sono corsi a ripararsi, ma sono rimasti nell’arena a esplorare l’ambiente nonostante le luci, evidenziando quindi una personalità audace. C’erano poi alcuni esemplari individuati come timidi e che si sono andati a rifugiare velocemente, scappando anche in modo disordinato non appena erano stati messi all’interno dell’arena illuminata.

Ogni gruppo di scarafaggi ha evidenziato il medesimo comportamento, ma alla fine, e questo è accaduto in ogni gruppo, tutti gli individui avevano finito per rifugiarsi nel medesimo luogo. Il ricercatore Planas-Sitja sostiene che questo indica che “Questa è una dinamica collettiva – un’influenza sociale – che diluisce le differenze di personalità individuali. Quindi, in  gruppo, si finisce per avere un comportamento simile per tutti”.

Un altro aspetto che i ricercatori hanno rilevato è che gli scarafaggi mostrano un più forte individualità quando si trovano nell’arena da soli, mentre quando sono in gruppo vi è un conformismo più marcato.

 

E adesso che conosco le personalità degli scarafaggi?

 

Certo, la domanda sorge spontanea. Però pensa che puoi utilizzare questa conoscenza se non per avere più simpatia verso questi animaletti, almeno per evitare che invadano i tuoi spazi. Ora, non è che tu debba fare una lotta allo scarafaggio individuale e personalizzata per ogni individuo che puoi trovare a casa tua, ma per esempio, sapere che se accendi all’improvviso la luce la maggior parte degli scarafaggi andrà a rifugiarsi, rendendoti difficile la bonifica dell’ambiente, può tornarti utile.

blatta-minImparare a conoscere le peculiarità delle blatte però deve aiutarti soprattutto a prevenire un’infestazione. Sai per esempio che sono molto golosi di cibi dolci, per cui è sempre una buona prassi quella di pulire con cura a terra e i piani di lavoro della cucina. Un’altra cosa che puoi fare per evitare un’invasione di blatte è quella di gettare la spazzatura con regolarità. Se le regole urbane non ti consentono di buttare via l’umido tutti i giorni, devi chiudere molto bene i rifiuti Una busta di plastica non è sufficiente perché le blatte hanno un morso molto potente, in proporzione molto più di quello di un cane, per cui saranno praticamente in grado di rompere la plastica e penetrare all’interno attratti dall’odore del cibo.

Cosa puoi fare? Puoi mettere i rifiuti all’interno di un contenitore che sia poi ben chiuso in attesa di gettare l’immondizia. Naturalmente devi avere cura di lavare sistematicamente questi contenitori perché gli scarafaggi hanno tutti un’ottima capacità di avvertire la presenza di cibo. Durante la stagione invernale potresti avvistare solo gli individui più curiosi e audaci, ma solo se la temperatura di casa è abbastanza piacevole.

Infine, se dovessi accorgerti di avere qualche scarafaggio in casa tua, o magari hai trovato delle ooteche, i contenitori delle uova, devi correre al più presto ai ripari perché gli scarafaggi sono molto prolifici e potresti ritrovarti con una bella infestazione in men che non si dica. Se gli scarafaggi sono diversi, o trovi diverse uova, devi necessariamente ricorrere a una disinfestazione da blatte professionale perché col fai da te rischi di peggiorare le cose, richiedi un preventivo e sbarazzati degli ospiti non graditi.

 

 

 

Torna alla lista degli articoli
Top