Spolveratura archivi | Hampton Tecnico Sanitaria - Disinfestazione
icona telefono Chiamaci subito! 06 89 879 586 oppure scrivici

Depolveratura libri

La polvere danneggia gli archivi cartacei. Hai mai pensato a spolverarli?
Noi possiamo farlo per te.

DEPOLVERA ADESSO

Possiedi o gestisci una biblioteca o archivio?  Sei consapevole dei rischi a cui vanno incontro senza una adeguata gestione e conservazione del materiale cartaceo, e non, ivi conservato?

È normale pensare a spazi quali biblioteche e archivi come semplici luoghi di deposito dove, con il passare del tempo, vengono accumulati materiali quali libri o documenti che verranno poi conservati per essere successivamente accessibili e consultabili.
La vita di questi materiali non è illimitata: essendo costituiti da sostanze degradabili nel tempo, è necessario prendersi cura di questi in modo consapevole e mirato per migliorarne la conservazione ed evitare che siano oggetto di attacco da parte di agenti esterni patogeni.
 

Come potete risolvere questo problema?

E’ buona norma prevedere, con cadenza annuale o biennale, una spolveratura ordinaria di tutto il materiale conservato per poter ripulire tutte quante le superfici dove la polvere si è posata. Oltre a questa, è inoltre necessaria una spolveratura straordinaria, solitamente quinquennale anche se dipende dallo stato in cui si trova l’ambiente adibito a deposito, la quale riguarda non solo la superficie di libri e documenti, ma coinvolge anche le parti più interne di questi e tutte le scaffalature presenti nella stanza.
 

Perché è necessario questo intervento di manutenzione?

Per capire il motivo per il quale è indispensabile l’intervento di spolveratura è necessario comprendere che cosa contiene la polvere che giornalmente si deposita sui libri e sui documenti. Oltre ad essere particolarmente fastidiosa e causare allergie, nella polvere possiamo trovare inquinanti inorganici quali fuliggine, cenere, gas solforati e azotati ed ossido di carbonio (particolarmente problematici in zone con alti tassi di inquinamento atmosferico), oltre a quelli organici costituiti da spore batteriche e fungine, ma anche da uova di insetti.
Tutti questi elementi rappresentano un pericolo per la corretta conservazione del vostro materiale archivistico o librario dato che sono in grado di interagire in diverso modo con l’unità base della loro struttura, sia essa cartacea che pergamenacea.
In caso di presenza di agenti patogeni di natura organica, se essi trovano condizioni favorevoli al loro sviluppo ed accrescimento, si potrebbero riscontrare anche problemi di proliferazioni fungine e batteriche dato che, dalle iniziali spore depositate sulle superfici, questi microrganismi sono in grado di moltiplicarsi ed infettare tutto il materiale con cui vengono in contatto. E’ da prestare particolare attenzione a questo problema in quanto alcuni microbi rappresentano un pericolo anche per la salute umana causando disturbi a livello respiratorio o anche più gravi, dipendentemente dal livello di esposizione a cui si viene sottoposti da parte dell’agente patogeno.
 

Anche l’ambiente influisce sullo stato di conservazione?

Certamente. Questo punto è importantissimo dato che garantire alla nostra collezione un adeguato ambiente di conservazione è fondamentale per diminuire al minimo i rischi a cui potrebbe essere esposta, i danni a cui è sottoposta per l’azione del tempo e dei microrganismi patogeni che la utilizzano come fonte primaria di cibo.
La tipologia di scaffalature, la disposizione del mobilio, la presenza di finestre dalle quali filtra luce diretta sul materiale o di illuminazione artificiale non idonea, impianti di aereazione vecchi o senza manutenzione e molte altre variabili vanno a creare l’ambiente di deposito del vostro materiale, il quale potrebbe subire danni irreparabili se le condizioni di conservazione non sono ottimali.
Questi fattori, aggiunti alla polvere che giornalmente si deposita su tutte le superfici del locale, possono influire negativamente sulla salute del materiale il quale deve essere controllato periodicamente assieme ai valori di temperatura e umidità che la stanza presenza.
 

Cosa offriamo

Per garantire un adeguato ambiente per i lavoratori e per l’utenza di archivi e biblioteche, garantiamo un’ottima assistenza per spolverature, monitoraggio ambientale, disinfezioni e disinfestazioni di materiale archivistico e librario, degli ambienti e delle scaffalature.
 

Per la SPOLVERATURA STRAORDINARIA è previsto:
– un sopralluogo completo dell’ambiente di conservazione dal quale verranno prelevati campioni per effettuare analisi microbiologiche ed individuare eventuali organismi patogeni e la loro vitalità;
– la misura dei valori di temperatura e umidità presenti nel locale per verificare le effettive condizioni di conservazione del materiale depositato;
– il controllo dell’impianto di aereazione ed i suoi filtri, spesso luogo ottimale di proliferazione microbica se non viene effettuata una corretta manutenzione e una periodica sostituzione dei filtri;
– una valutazione della modalità di intervento in modo da sanificare efficacemente l’ambiente e renderlo idoneo alla conservazione di materiale archivistico e librario;
– l’individuazione della possibile presenza di specie entomologiche patogene per i materiali conservati e loro disinfestazione;
– la spolveratura attraverso l’uso di macchine apposite e/o manuale ed eventuale disinfezione del materiale, pulizia delle scaffalature con speciali aspirapolveri, utilizzo di sostanze battericide e fungicide qualora venga richiesto dalle condizioni della collezione e del locale di deposito (verificata grazie a mirate analisi di laboratorio e monitoraggio ambientale);
– la ceratura delle coperte nel caso i volumi ne richiedessero l’effettuazione.
 

Nel caso, invece, di SPOLVERATURA ORDINARIA offriamo:
– una spolveratura meccanica in modo da pulire le superfici dei volumi e documenti per evitare la proliferazione di microrganismi patogeni ed il deposito di inquinanti;
– una spolveratura manuale in caso di presenza di materiale danneggiato o particolarmente pregiato che non può esser sottoposto a quella meccanica. In questo caso è previsto l’uso di apposite cappe aspiranti dove personale specializzato provvederà ad una pulizia completa ed anche ad un eventuale controllo dello stato di conservazione del pezzo.
 

In entrambi i casi è comunque necessario un sopralluogo conoscitivo che ci permetterà di capire meglio la o le fonti di eventuali problemi, garantirvi una miglior assistenza e consigliarvi come attuare una più efficace conservazione del materiale nel vostro caso specifico.

 

Richiedi un preventivo

Hampton blog

Top