Invasione moscerini: come difendersi da questi piccoli insetti
icona telefono Chiamaci subito! 06 89 87 9586 oppure scrivici

Invasione moscerini: come difendersi

moscerino-min

Uno dei problemi legati alla bella stagione sono i moscerini. Fino a qualche anno fa avevano detto che i moscerini ormai erano spariti, e la cosa era non poco inquietante. Invece eccoli qui, invadono le nostre case, gli spazi all’aperto, insomma, sono tutt’altro che estinti.

 

Invasione di moscerini, aiuto!

 

Quando la nostra cliente si è rivolta a noi la situazione era davvero insostenibile. Di solito, si pensa, dei moscerini non sono nocivi. In realtà non sono del tutto innocui, ma questo lo vedremo meglio in seguito. Il punto è che qualche moscerino non crea grandi problemi, ma se i moscerini iniziano a essere davvero tanti, allora le cose si complicano decisamente.

La cliente, che al momento della sua chiamata era alquanto preoccupata, cercava una soluzione rapida a un problema che, effettivamente, non aveva previsto. Dalla mail si evinceva tutta la sua ansia e, a tratti, anche un certo imbarazzo. Il suo problema erano i moscerini. Tanti moscerini, talmente tanti che da sola non riusciva più a sbarazzarsene.

La signora ha una piccola impresa di marmellate, una piccola azienda a conduzione familiare, che consente alla sua famiglia di vivere abbastanza bene. In un’azienda come la sua l’ingrediente principale è la frutta, frutta di diversi tipi, ma soprattutto quella stagionale, le sue marmellate sono tutte biologiche. E adesso arriviamo al problema dei moscerini.

moscerini1-minQuesta stagione la cliente non aveva avuto tregua, ce lo raccontò in modo concitato. I moscerini avevano praticamente invaso la sua azienda e si era ritrovata a dover gettare diversi prodotti in quanto contaminati dalla presenza dei moscerini, del resto chi vorrebbe mangiare una marmellata se quando apre il vasetto si trova con dei moscerini che ci fluttuano dentro?

Ora, è facile che in un’azienda di marmellate ci siano dei moscerini, o meglio, una tipologia di moscerini, quelli della frutta che appunto sono golosi degli zuccheri dei frutti molto maturi, ma è anche facile che, se non controllati, diventino invadenti. I moscerini, infatti, si riproducono rapidamente e nel giro di breve tempo possono dare luogo a veri e propri sciami.

È stato quindi effettuato un sopraluogo nell’azienda della cliente, che è stata prontamente rassicurata, e si è proceduto all’eliminazione del problema con successo. L’attività dell’azienda è ripresa senza gravi danni, fortunatamente, e son stati dati alla cliente dei consigli per non incorrere più nell’infestazione.

 

Moscerini, conosciamoli meglio

 

Sono esseri piccoli piccoli, ma non per questo meno temibili di altri. La loro apparenza del tutto innocua è infatti ingannevole. Ora, conveniamo sul fatto che sbarazzarsi di un moscerino è cosa facile, ma quando cominciano a essere infestanti non è più così semplice. Delle volte capita di vedere qualche moscerino svolazzare sulla frutta molto matura o che comincia a decomporsi.

A chi non è capitato di aver dimenticato di controllare il vassoio della frutta e di aver notato una nuvoletta su quella pesca seppellita dal grappolo d’uva, schiacciata, e che iniziava a decomporsi? Abbiamo provato a schiacciarli con le mani, colo solo risultato di sembrare dei ballerini di flamenco impazziti, ma i moscerini sembravano risorgere dal nulla.

I moscerini sono piccoli, è vero, ma provate ad andare in moto, o a fare una corsa, a giocare a tennis, con quei piccoli insetti che vi entrano in bocca, nel naso, tra i vestiti, che ti cadono dentro l’aperitivo e che farciscono le tartine al bar. Insomma, piccoli o no possono diventare un vero incubo. Ma come difendersi dagli insetti estivi, specie se così piccoli?

Al contrario di quanto le leggende metropolitane vogliono insegnare, i moscerini non sono i cuccioli delle mosche, appartengono a un’altra famiglia, all’ordine dei Ditteri che è caratterizzato da piccole dimensioni, discreta abilità nel volo. In genere hanno una dimensione che varia tra i 3 e i 4 mm e in alcuni casi sono dotati di pungiglione, infatti esistono diverse specie di moscerini, alcuni pungono.

 

I moscerini della frutta

 

moscerino33-minI moscerini della frutta, il cui nome scientifico è Drosophila melanogaster, sono senza dubbio i più comuni all’interno delle case e delle attività dove vi sia frutta, conosciuti anche come ditteri, i moscerini della cucina. Non a caso, infatti, è il nemico giurato di aziende agricole, vinicole, bar, birrifici, ma anche di chi coltiva orti e frutteti. Questo moscerino è quello che ha invaso l’azienda della cliente di cui abbiamo raccontato prima.

Si tratta di un insetto molto difficile da debellare quando decide di insediarsi in un posto: la frutta è il suo cibo, è attrattodagli zuccheri ed è proprio questo il motivo per cui infesta le aziende che hanno a che fare con questi alimenti.

 

Moscerini molto cattivi: non solo pappataci

 

I pappataci sono dei moscerini che pungono. Sono dei flebotomi, sono ematofagi, e attaccano persone e animali. Possono arrivare a essere davvero molesti e, soprattutto, pericolosi, dato che possono veicolare l’agente patogeno della Leishmaniosi. In genere compaiono al calare del sole, per questa ragione chi possiede dei cani dovrebbe sempre farli rientrare in casa al tramonto nelle zone in cui si ravvisa la presenza dei pappataci.

Oltre ai pappataci, un altro tipo di moscerino che punge è il Culicoides imicola, un moscerino di circa 2 mm di grandezza. Imparentato con le zanzare, punge gli animali per potersi nutrire. Si riconosce per le sue ali con delle piccolissime macchie. In genere la femmina attacca ovini, bovini, ma anche cervi, maiali e galline. Le uova vengono deposte nel fango o comunque in zone umide, pozzanghere e laghetti, abbeveratoi.

Il massimo dell’attività di questo moscerino è durante le ore notturne, dopo il tramonto. Pur essendo molto piccolo, questo moscerino è vettore di alcuni agenti patogeni anche molto pericolosi per gli animali, come per esempio la Blue Tongue e l’African Horsesickness, il virus della peste equina.

Purtroppo questi virus sono molto pericolosi per chi ha delle aziende e degli allevamenti su cui basa la sua fonte di guadagni. Basti immaginare cosa è accaduto,, per esempio a causa del virus della lingua blu in molte regioni italiane. Molti capi sono stati abbattuti con gravi perdite per gli allevatori.

 

Altri moscerini

 

Ci sono poi altri moscerini che non creano danni così ingenti, ma che comunque è bene tenere lontani come le Sciaridae, chiamati anche moscerini dei funghi e che creano danni soprattutto durante lo stato larvale, dato che le larve sono particolarmente ghiotte di radici di piante che, ovviamente, danneggiano spesso in modo irreparabile.

 

Come si previene la diffusione dei moscerini

 

Anche nel caso dei moscerini, la cosa migliore da fare è cercare di prevenire la loro comparsa invece di doverli combattere dopo. Ci sono alcuni accorgimenti che consentono di limitare notevolmente il problema.

  • Attenzione alla frutta e alla verdura: per quanto riguarda le infestazioni domestiche, è importante riporre sempre la frutta e la verdura in frigo o comunque riporla in luoghi dove il caldo non vada a velocizzare i processi di putrefazione. Per lo stesso motivo è bene consumare subito la frutta troppo matura e di buttare quella che ormai non è più commestibile.
  • Attenzione ai sottovasi: eliminare l’acqua stagnante dai sottovasi è importante anche per evitare il prolificare delle zanzare.
  • Pulisci i tubi: anche le tubature devono essere sempre pulite perché attraggono i moscerini.
  • Bidone della spazzatura: se parliamo di spazzatura organica non devi mai riempirlo fino all’orlo e devi utilizzare un coperchio, conferiscila con regolarità e lava periodicamente il contenitore di casa.
  • L’utilizzo di oli essenziali può aiutare a tenere lontani i moscerini, tuttavia non si può considerare un rimedio efficace al 100%, così come non lo sono le classiche trappole casalinghe, quelle fatte con sapone per i piatti e aceto e via discorrendo.

Attenzione all’utilizzo degli insetticidi, questi possono essere molto nocivi, soprattutto se in casa ci sono bambini e animali.

 

Cosa fare per combattere i moscerini se li hai in casa

 

Purtroppo i rimedi per i moscerini non sempre sortiscono l’effetto desiderato, soprattutto quelli casalinghi, quindi, se l’infestazione è importante, l’unica soluzione efficace è quella di rivolgersi a un professionista della disinfestazione.

Il fai da te, infatti, delle volte può arrivare a peggiorare la situazione e a rendere ancora più complessa la disinfestazione a cui, inevitabilmente, si arriverà comunque. Una volta contattata la ditta di disinfestazione, gli operatori fanno un sopraluogo e valutano attentamente il tipo di strategia da utilizzare.

 

La disinfestazione

 

La disinfestazione, soprattutto per quanto riguarda gli ambienti esterni consta di diverse fasi e approcci a seconda che si debbano debellare le larve o gli adulti. L’ideale, non solo nelle case ma per lo più nelle aziende, è un’azione sinergica mirata contro entrambi.

La disinfestazione sulle larve si effettua nel luogo dove è presente il focolaio, quindi solitamente si parla di pozzanghere, laghetti, abbeveratoi. Il trattamento in certi casi deve essere ripetuto periodicamente fino alla completa scomparsa degli insetti.

Pe quanto riguarda la lotta agli adulti, invece, non va effettuata in modo generalizzato perché la presenza di animali in giardino o in azienda potrebbe comportare dei rischi per la loro incolumità. Purtroppo però gli esemplari di moscerino adulto, all’aperto, si trovano sovente in prossimità degli animali. Il trattamento va dunque eseguito nei luoghi di ricovero, avendo l’accortezza di portare gli animali altrove durante il trattamento.

All’interno delle case, fortunatamente, la disinfestazione è più semplice. Una volta rilevata l’infestazione, si può agire direttamente su di essa, in genere un paio di cicli di trattamento sono sufficienti, tuttavia, ogni situazione comporta un caso unico, che dunque andrà gestito in modo del tutto personalizzato. Anche per questo è importante contattare degli operatori professionali e con esperienza, perché tutte le fasi della disinfestazione si svolgano nel modo meno invasivo possibile e più efficace.

Se hai avvistato qualche moscerino a casa tua non allarmarti, probabilmente si tratta di un unico caso isolato, segui i consigli che abbiamo dato per la prevenzione. Se invece l’infestazione è importante, non esitare a contattarci.

Torna alla lista degli articoli
Top