Non disinfestare le blatte prima di avere fatto alcune verifiche - Hampton
icona telefono Chiamaci subito! 06 89 879 586 oppure scrivici

Non disinfestare le blatte prima di avere fatto alcune verifiche

Alcuni accorgimenti prima di procedere alla disinfestazione blatte

Estate è sinonimo di serate all’aperto, di divertimento in giro per le strade cittadine, di serate passate in giardino con gli amici chiacchierando e degustando un bel calice di vino bianco fresco, di feste per i vicoli della città, i quali si riempiono di tavolini e piccole attività ristorative ambulanti, pronte a far andare in estasi le papille gustative.

Estate è, inoltre, sinonimo di caldo, ma anche di umidità: una condizione climatica che non dispiace affrontare, magari dopo un gelido inverno passato tra le mura domestiche a cercare un po’ di tepore, avvolti in grandi coperte. In estate la propria abitazione diventa solo un luogo dove appoggiarsi dopo aver trascorso l’intera giornata fuori. Ma, il caldo e l’umidità sono anche le condizioni più favorevoli in assoluto per altre amanti della calda stagione: le blatte.

Ecco che, magari, intenti a bere una fresca birra, seduti ad un tavolino di un chioschetto (che dal nulla appaiono nei vicoli cittadini), è possibile notare questi particolari scarafaggi che, con fare non proprio amichevole, si impossessano del territorio che li circonda.

Attenzione: non è solo un problema che interessa la città in generale e i suoi mille spazi aperti, ma le blatte possono tranquillamente far visita direttamente nelle abitazioni. Il campanello d’allarme non deve suonare soltanto nel caso in cui si avvista un bel numero di blatte, ma anche quando se ne vede scorrazzare solo una tra i mobili dell’appartamento o tra le antiche cristalliere di una cucina rustica. Potrebbero essercene molte altre in giro.

È necessario correre ai ripari perché questi particolari scarafaggi sono potenzialmente dannosi per la salute, dato che trasportano con loro una quantità enorme di pericolosi batteri.

Cosa fare? Ovviamente, occorre bonificare gli ambienti domestici e non solo (si parla di disinfestazione dell’intero palazzo se si abita in un condominio), al fine di fronteggiare una potenziale invasione. Ma, andiamo per gradi.

Perchè le blatte amano il caldo?

Si, finora abbiamo parlato di blatte amanti del caldo umido estivo, ma questi scarafaggi amano il caldo in generale: si presentano non solo con l’arrivo della tanto attesa bella stagione, ma anche alle prime accensioni dei riscaldamenti (specialmente nei condomini). In pratica, amano il caldo e cercano di sfruttare al meglio le potenzialità che esso offre.

Infatti, le alte temperature rappresentano la naturale e migliore condizione per il proliferare di insetti e di blatte. Queste ultime amano gli ambienti caldi e umidi per un motivo ben preciso: riescono a riprodursi più facilmente e velocemente, sfruttando proprio queste particolari condizioni ambientali, per velocizzare il processo che da larva porta allo stadio finale, cioè della blatta così come la si vede normalmente.

La domanda sorge spontanea: perché la maggior parte di questi scarafaggi gira sempre nelle vicinanze di bar o attività di ristorazione? Domanda legittima, alla quale è molto facile rispondere. Le blatte si nutrono di materiale di decomposizione e i bar o qualsiasi altra attività che ha dei tavolini all’aperto, contribuiscono involontariamente a servire un lauto pasto a questi piccoli (a volte non proprio piccoli) invasori. Il caldo estivo e il cibo che cadendo dai tavolini dei chioschetti all’aperto che subito va in decomposizione, rappresentano le condizioni ideali per il loro proliferare.

Ogni singolo ristoratore, così come detto in precedenza per i proprietari di casa, mai dovrebbe sottovalutare il problema: un singolo esemplare dovrebbe far suonare la sirena e prendere le giuste precauzioni per prevenire una invasione di barbari scarafaggi. La disinfestazione deve essere fatta con cadenza periodica, proprio quando il rischio è maggiore e non come evento del tutto eccezionale e limitato ad una particolare circostanza. Eliminare un singolo insetto, ovvero un numero limitato è molto meglio che procedere, ad esempio, alla chiusura forzata dell’attività, al fine di contrastare migliaia di esemplari.

Basta poco, un po’ di coscienza e volontà e il peggio si può facilmente scongiurare.

Errori comuni da evitare!

Una cosa, o meglio, un rimedio a cui la maggior parte delle persone ricorre, per fronteggiare questi piccoli scarafaggi, che proprio non sanno cosa vuol dire privacy e violazione di domicilio, è quello di utilizzare dei comuni spray insetticidi.

Si, il disgusto può esserci nel vedere tante blatte correre di qua e di là in casa o attorno al proprio esercizio commerciale, ma non bisogna farsi prendere dal panico e spruzzare spray in ogni dove e, soprattutto, senza alcun criterio, per eliminarle.

Le cose da fare, anzi per la precisione, le cose da non fare sono le seguenti:

– mai spruzzare a casaccio insetticidi spray;

– evitare di creare un ambiente saturo di polverine o insetticidi liquidi;

– niente alcool o altri liquidi della stessa famiglia su pavimenti e parte bassa dei muri: oltre che ad essere del tutto inefficace, è una pratica molto pericolosa;

– non usare bombolette fumiganti nelle stanze interessate dal problema o in qualsiasi altro locale, anche di grandi dimensioni.

I rimedi fai da te, della nonna o casalinghi (cambia il nome, ma la sostanza è la stessa) non sono assolutamente efficaci e rischiano solo di aggravare questa spiacevole situazione. Pensando di fare bene, si rischia di agevolare la proliferazione di questi scarafaggi, proprio perché l’inesperienza è tale da non sapere come agire correttamente.

In tanti, sicuramente, si staranno sicuramente chiedendo perché tali rimedi risultano essere inefficaci. Un po’ di logica e la risposta arriva da sola: solo una piccola percentuale di blatte si imbatterà nelle polverine o nei liquidi insetticidi, mentre tutte le altre, così come le uova depositate precedentemente, continueranno il loro ciclo vitale.disinfestazione-blatte

Ecco come comportarsi per scongiurare una pericolosa invasione di blatte

La prima cosa da fare, fondamentale, è quella di mantenere un alto livello di pulizia, unita ad una attenta igiene degli ambienti: non una tantum, ma costantemente! È questo il primo passo verso la creazione di uno scudo molto forte, in grado di tenere lontane le blatte.
È la cucina l’ambiente da tenere maggiormente sotto controllo, dato che residui di cibo possono tranquillamente cadere in ogni angolo della stessa ed è proprio in questi spazi bui che le blatte possono annidarsi e incrementare il loro numero. Infatti, sono scarafaggi che odiano la luce e amano stare in piccoli spazi dove la luce non arriva. Cappe, forni, lavandino e qualsiasi altro spazio che presenta angoli bui e nascosti potrebbero essere i luoghi in cui trovare la colonia di blatte, pronta ad invadere anche gli altri ambienti. Le blatte riescono, infatti, grazie al loro piccolo corpo e alla loro grande capacità di attraversare tubature e canalette elettriche, a passare tranquillamente da un ambiente all’atro, senza troppa difficoltà. Isolare ogni ambiente è impossibile, ecco perché bisogna agire con tempo.

Prevenire, prevenire e ancora prevenire: è questa la giusta strada da prendere per sconfiggere un nemico così potente e astuto.

Detto ciò, la soluzione definitiva per eliminare le blatte è quella di rivolgersi ad un professionista del settore, il quale, dopo aver attentamente esaminato il problema sotto diversi punti di vista, sarà pronto ad intervenire con la migliore strategia di difesa, accuratamente studiata per lo specifico caso.

Niente insetticidi, bombolette o qualsiasi altro strumento inutile sarà utilizzato, proprio perché, come già detto in precedenza, sono inefficaci per risolvere un’infestazione di blatte.

Però, esiste un particolare gel insetticida, consigliato da molti professionisti (è possibile utilizzarlo anche da soli, ma sempre sotto le precise direttive dell’esperto) che rappresenta una valida arma per eliminare le blatte. Trattasi di un particolare gel che gli scarafaggi mangiano e, allo stesso tempo, trasmettono agli altri esemplari. Così facendo, non solo una piccola percentuale di blatte morirà, ma tutta la colonia sarà sterminata in modo efficace.

I professionisti della disinfestazione sono sempre pronti a risolvere problemi del genere, ovvero a dare le giuste indicazioni, preziosi consigli, per agire con logica e nel miglior modo possibile.

Particolari situazioni che evidenziano una potenziale invasione di blatte, dovranno subito essere descritte ad esperti professionisti, affinché possano tempestivamente intervenire con un piano mirato, programmando gli interventi necessari da fare.

Solo un intervento ben studiato e programmato, senza lasciare nulla al caso, riuscirà a debellare una invasione di blatte.

 

Torna alla lista degli articoli
Top