Consigli pratici per un efficace controllo delle blatte  - Hampton
icona telefono Chiamaci subito! 06 89 879 586 oppure scrivici

Consigli pratici per un efficace controllo delle blatte 

Per attuare una corretta disinfestazione da blatte, negli ambienti di vita e di lavoro, è necessario un intervento professionale, eseguito con competenze e strumenti adeguati. Tuttavia, una volta effettuate le operazioni di bonifica, conviene adottare comportamenti che consentano il controllo di nuovi annidamenti.

 

I punti critici

Le blatte popolano le reti fognarie urbane ed hanno la capacità di risalire lungo le colonne di scarico. Essendo dotate di ali, possono entrare anche attraverso le finestre. Dentro gli edifici trovano facilmente le condizioni per proliferare. Le blatte prediligono l’umidità, mangiano ogni tipo di alimento, soprattutto quelli contenenti zucchero, e sono attratti dalla carta. Tendono a nascondersi in tutte le possibili fessure a loro disposizione.

Rappresentano dei punti critici tutte le situazioni in cui si presentano accumuli di rifiuti di vario genere, raccolte d’acqua o condense, fessure nelle pareti o nelle strutture di rivestimento. Per prevenire la comparsa di blatte, i punti critici devono essere sottoposti a costante controllo ed accurati procedimenti di pulizia. 

 

Misure igieniche

E’ assolutamente necessario eliminare subito i residui di cibo sui pavimenti, sulle mense, sui piani cottura ed all’interno degli armadi. E’ anche consigliabile richiudere bene le confezioni degli alimenti prima di riporli nelle dispense e pulire periodicamente queste ultime con prodotti disinfettanti. Se si conservano, in cantina o in magazzino, grandi quantità di derrate alimentari, è utile controllare spesso che le confezioni siano integre ed eliminare gli eventuali imballaggi in cartone non indispensabili.

Particolare attenzione va prestata al posto in cui vengono raccolti i rifiuti. La spazzatura va tenuta dentro casa il meno possibile e il luogo in cui staziona abitualmente il contenitore deve essere pulito e disinfettato con regolarità. E’, inoltre, fondamentale effettuare un controllo costante sui lavelli e sui sanitari, che vanno trattati spesso con disinfettanti e mantenuti chiusi, quando non vengono utilizzati, con apposti tappi o filtri.

 

Altri accorgimenti

Per rendere più efficace il controllo delle blatte negli ambienti domestici, è utile applicare delle zanzariere alle finestre e riparare rapidamente le perdite d’acqua, anche quelle di piccola entità. Bisogna areare bene i locali in cui si forma condensa e monitorare i contenitori in cui confluiscono le acque di condensa, posti, ad esempio, all’interno dei frigoriferi.

Altra importante pratica di prevenzione è l’aspirazione delle crepe sui muri, sui pavimenti, intorno ai paraspigoli e alle cornici delle porte. E’ opportuno rimuovere tempestivamente ammassi di cartone o di stracci ed ispezionare frequentemente eventuali accumuli di scatole e giornali. I nidi di blatta, che si presentano come piccolissime capsule nere, una volta individuati, devono essere rimossi e distrutti. Nel caso in cui risultino attaccati ad una superficie, per staccarli si può utilizzare della carta vetrata.

 

La disinfestazione professionale

Alla disinfestazione professionale si può ricorrere anche in forma preventiva. Gli interventi specializzati devono essere effettuati sistematicamente, almeno ogni due anni, preferibilmente durante i mesi più caldi, da aprile- maggio fino a settembre- ottobre. E’ questo, infatti, il periodo in cui i nidi di blatta si dischiudono.

Torna alla lista degli articoli
Top