Blatte e scarafaggi. Nomi diversi un'unica famiglia: i blattodei - Hampton
icona telefono Chiamaci subito! 06 89 879 586 oppure scrivici

Blatte e scarafaggi. Nomi diversi un’unica famiglia: i blattodei

Nell’immaginario comune dire blatte o dire scarafaggi equivale ad un unico risultato: degli insetti infestanti. In realtà, pur essendo abbastanza simili e pur appartenendo entrambi alla famiglia dei blattodei non sono la stessa cosa. O per meglio dire, con il termine scarafaggio si è soliti indicare una particolare tipologia di blatta.

In primis è bene specificare che in natura esistono circa 4000 specie appartenenti all’ordine dei blattodei, di questi circa 400 vivono anche in Italia. Grazie alla loro capacità di adattarsi questi insetti vivono praticamente in ogni angolo del pianeta, fatta eccezione per i poli e per montagne superiori ai 2000 metri, dove le temperature troppo basse impediscono la sopravvivenza.

In comune le blatte e gli scarafaggi hanno il fatto che prediligono il clima umido e gli ambienti poco illuminati. Le dimensioni possono variare da pochi millimetri a circa 8 centimetri mentre il colore è prevalentemente sul marrone o nero. Grazie al loro corpo piccolo ma robusto riescono a infestare praticamente qualsiasi cosa: dai tubi di scarico, alle fessure dei muri, arrivando fino ai mobili. Inoltre sono particolarmente prolifiche.

Questi insetti seppur di piccole dimensioni possono veicolare numerosi germi e possono creare pericoli per l’uomo e per altri animali.

 

Tipi di blatte

A seconda delle caratteristiche fisiche e della tipologia di habitat in cui preferiscono vivere, è possibile distinguere numerose specie di blatte. Tra quelle più conosciute vi sono:

  • La Blattella Germanica, detto anche scarafaggio marrone: di dimensioni piuttosto ridotte, al di sotto dei 2 cm di lunghezza, è di colore bruno con due fasce più scure sul torace. E’ dotato di ali. E’ il più conosciuto e anche quello che infesta più comunemente le abitazioni.
  • Lo scarafaggio nero, conosciuto anche come blatta orientale: si aggira intorno ai 3cm ed è di colore nero. Predilige gli ambienti umidi e freddi quali scantinati e cantine.
  • La periplaneta americana o scarafaggio americano vive e prolifica in ambienti sia caldi che freddi, l’importante che siano umidi.

 

Gusti in comune

La maggior parte dei tipi di blatta o di scarafaggio si muovono prevalentemente durante le ore notturne, in quanto tendenzialmente mal sopportano la luce. Durante le ore diurne rimangono nascosti dietro a mobili o nelle fessure dei muri per poi uscire durante la notte. Prediligono vivere in ambienti umidi e piuttosto sporco: reti fognarie, depositi di spazzatura, cantine abbandonate. Tuttavia non disdegnano anche ambienti ricchi di fonti di calore quali panifici o cucine. Solitamente vivono in gruppi piuttosto numerosi.

Un pericolo per l’uomo

Prediligendo ambienti sporchi ed essendo in grado di raggiungere praticamente qualsiasi superficie, sono ottimi scalatori, ed alcune specie volano anche, possono causare pericoli per l’uomo. Oltre a creare un certo ribrezzo, questi insetti sono in grado di veicolare agenti patogeni che, a contatto con l’uomo o con altri animali, possono causare problemi di salute.

La loro presenza può diventare anche oggetto di problemi igienico-sanitari, soprattutto nel caso di stoccaggio di grosse quantità di alimenti, come nel caso di aziende del settore alimentare o ristoranti, per i quali solitamente si procede a disinfestazioni periodiche.

Torna alla lista degli articoli
Top