Blatta germanica: cos’è e perchè è cosi famosa in Italia? - Hampton
icona telefono Chiamaci subito! 06 89 879 586 oppure scrivici

Blatta germanica: cos’è e perchè è cosi famosa in Italia?

La blatta germanica, meglio nota come Blattella Germanica o Blatta Fuochista (famiglia delle neanidi) è una specie di scarafaggio, dalla forma stretta e lunga, di colore marrone chiaro/tendente al rosso, in media di dimensioni comprese tra 1,3 cm a 1,6 cm.

Caratteristiche morfologiche

La blatta germanica presenta una testa ed un torace di ridotte dimensioni rispetto al corpo, lunghe antenne e, soprattutto, ciò che di solito la rende riconoscibile, è per lo più la presenza di due strisce nere nella parte dorsale. Ciò che distingue la blatta di sesso maschile da quella di sesso femminile, sono:

  • a) le dimensioni, in quanto la femmina ha di solito una lunghezza maggiore ed un addome più largo
  • b) altre caratteristiche: sempre nella femmina, la forma dell’addome è più “tonda”, e lo stesso addome è interamente ricoperto dalle ali. Nel maschio, d’altra parte, l’addome non risulta ricoperto interamente dalle ali e di solito risulta più stretto.

Crescita e riproduzione

Solitamente, dopo 40 giorni dalla nascita, compiono tra le 5 e le 7 mute, raggiungendo lo stadio adulto. Dopo meno di dieci giorni le femmine iniziano a deporre ooteche, ovvero degli involucri in cui sono contenute le uova deposte. L’intervallo tra le varie deposizioni è di solito di circa 3 settimane.

Queste ultime vengono nascoste in luoghi sicuri, e nel caso in cui non si riesca a trovare un luogo idoneo per la deposizione, la blatta ha la capacità di portar con sè l’ooteca per un determinato periodo di tempo. Di solito, una femmina nella sua intera vita produce fino a 8 ooteche contenenti dalle 30 alle 40 uova che si schiudono in circa 20 giorni. Questo rende queste blatte insetti dotati di una notevole crescita quantitativa. L’effettiva particolarità delle loro ooteche, tuttavia, consiste nella impermeabilità nei confronti dei normali prodotti insetticidi.

Altre particolarità

Oltre ad essere uno scarafaggio molto prolifico, ed oltre ad avere la già citata capacità di produrre ooteche molto resistenti ai normali prodotti insetticidi, la blatta è dotata di ventose che gli permettono di muoversi sui muri e sui soffitti.

Un’altra particolarità sta nella sua caratteristica lucifuga: preferisce compiere le sue attività in condizioni di scarsa luminosità, di solito quindi la notte. Presenta inolte “tigmotattismo”, ovvero ha la necessità di rifugiarsi in fessure che permettano di sentire il contatto con la sua parte dorsale.
La necessità principale, tuttavia, è la presenza di cibo, di solito presente in punti umidi e caldi (è appunto chiamata per questo “fuochista”).

Presenza in Italia

Proprio per questa sua ultima caratteristica sopracitata, la blatta germanica si trova, in Italia ma ovviamente non solo, soprattutto in luoghi come: ristoranti, bar, abitazioni, più specificamente nei luoghi umidi e caldi, come bagni, lavatrici, tinelli.
I segni che rendono riconoscibile una infestazione di blatta germanica sono, essenzialmente:

  • a) Feci:
    Le loro feci di questa specie sono piccole, scure, di una consistenza simile al pepe, di solito nei luoghi sopracitati (oppure in altri luoghi come potrebbe essere un bancone). Le loro macchie sono chiazze scure oppure strisce.
  • b) Puzza:
    Questi insetti hanno la caratteristica di secernere composti odorosi “stantii”, ed è quindi possibile accorgersi da ciò, soprattutto se le colonie sono numerose, della loro presenza.
    Questa loro caratteristica, abbinata a quella descritta nel punto a), rende abbastanza semplice accorgersi dell’infestazione.
  • c) Presenza di Ooteche
    L’involucro in cui sono contenute le uova deposte dalla blatta germanica.  La funzione principale è quella della protezione delle uova stesse.
Torna alla lista degli articoli
Top