Scarafaggi in casa: come agire - Hampton
icona telefono Chiamaci subito! 06 89 879 586 oppure scrivici

Scarafaggi in casa: come agire

Gli scarafaggi in casa risultano un problema increscioso ma soprattutto nocivo per la salute degli abitanti della casa, in quanto questi spiacevoli insetti fungono da veicoli di microrganismi patogeni e batteri, divenendo portatori di svariate malattie infettive, quali la Salmonella e gli stafilococchi. Per i bambini poi il pericolo si amplia, in quanto gli scarafaggi in casa arrecano l’asma ai bimbi, tramite l’inalazione di piccoli frammenti di essi presenti in casa.

La presenza dell’infestazione di scarafaggi in casa si riscontra tramite la comparsa di escrementi, la diminuzione delle derrate alimentari e i frammenti di scarafaggi morti. Ricorrere in modo repentino a ditte specializzate nella disinfestazione da scarafaggi, è un passo urgente e doveroso, per ripulire la casa da spiacevoli ospiti indesiderati.

La prevenzione da scarafaggi negli ambienti abitativi.

La presenza di scarafaggi spesso è associata ad imperfezioni del sistema fognario degli edifici, dove gli scarafaggi vivono e prolificano. Sovente anche la presenza di un sistema fognario vecchio o raccordi e condutture obsolete, possono divenire una via di passaggio tra le fogne e la propria casa. Controllare la presenza di scarafaggi in casa, se vi è una concentrazione in bagno, nel piatto doccia, nelle zone adiacenti ai sanitari, può stanare l’habitat scelto dall’insetto, che può anche nidificare nell’ambiente, proliferando pericolosamente in casa.

I posti scelti dagli scarafaggi solitamente sono caldi ed accoglienti, essi nidificano anche in fessure delle pavimentazioni, rivestimenti murari, spaccature del legno, tombini di scolo, contro soffittature. Controllare le derrate alimentari ed accertarsi che non vi siano tracce dell’increscioso insetto, ripulire gli ambienti dalla presenza di scatole di cartone, che possono risultare una fonte di calore e trasformarsi in un ambiente “sano” per l’insetto, possono risultare accorgimenti utili. In cucina, la presenza di forni, elettrodomestici che sprigionano calore o la presenza di alimenti, possono attrarre l’ospite indesiderato.

Una pulizia alla cappa della cucina ed un controllo approfondito agli interstizi ed ai piani di cottura, che se scollati, offrono la possibilità allo scarafaggio di crearne una dimora, è un accertamento doveroso. Ripulire accuratamente dalle briciole serve a non attrarre insetti, riporre accuratamente gli alimenti nelle credenze terrà pulito l’ambiente così come eliminare le perdite d’acqua permetterà di eliminare la condensa e la prolificazione degli insetti in casa.

Prevenire è meglio che curare: rivolgersi a esperti dell’igiene, quando il problema dell’infestazione c’è ed è grave, permetterà di disinfestare l’ambiente e ottenere consigli utili per il mantenimento ed il controllo del luogo, ripulito dagli scarafaggi.

La disinfestazione da scarafaggi: come avviene.

La scelta dell’insetticida giusto per indurre la morte degli scarafaggi in casa, deve essere accurata ed attenta, in quanto non deve risultare nocivo per la salute degli abitanti dell’alloggio. Con pompe erogatrici di insetticida, è possibile dosare manualmente la quantità di sostanza atta ad uccidere gli scarafaggi.

Visto che l’insetto si avvelena passando sulle superfici trattate con l’insetticida, è opportuno spargere l’insetticida nei punti critici della casa, le fessure, l’entrata delle porte, in bagno e in cucina. Nelle crepe, e negli interstizi è possibile applicare dei biocidi, composti da estratto di piretro naturale, esbiotrina e tetrametrina, che svolgono la funzione di snidamento degli scarafaggi in casa.

Ditte specializzate nel settore della disinfestazione di scarafaggi in casa, applicano anche delle esche avvelenate, che permettono di localizzare più facilmente la presenza degli insetti nelle abitazioni, applicando anche degli insetticidi in gel, concentrati e persistenti. In questo modo si evita di insorgere in spiacevoli odori in casa e di inalare piccole quantità di insetticida in polvere.

Monitoraggio e controllo degli scarafaggi.

Effettuato il primo ciclo di disinfestazione da scarafaggi in casa, è opportuno tenere sempre sotto controllo la situazione, apportando un’igiene impeccabile nell’ambiente abitativo, tenendo sotto controllo le derrate alimentari e richiudendo crepe e spaccature.

Un sistema di prevenzione e monitoraggio consiste nell’applicare in casa delle reti di monitoraggio dotate di collanti speciali che, posizionate nelle zone caldo-umide, “avvertono” circa la presenza di ulteriori scarafaggi in casa. Applicate dopo qualche giorno dalla disinfestazione con insetticidi e prolungando l’applicazione per una quindicina di giorni, si è sicuri circa il perdurare o meno dell’infestazione da scarafaggi.

Torna alla lista degli articoli
Top