Nuova ordinanza del comune di Roma per contrastare l'invasione dei topi - Hampton
icona telefono Chiamaci subito! 06 89 879 586 oppure scrivici

Nuova ordinanza del comune di Roma per contrastare l’invasione dei topi

L’ultimo tentativo per cercare di contrastare l’invasione dei topi che da tempo ormai battono le strade romane in cerca di cibo, è la nuova ordinanza del comune di Roma, emessa dal commissario Tronca, la quale introduce salate sanzioni a chi non provvederà a mantenere pulite le strade della città.

Dall’ordinanza nuovi divieti per mantenere le strade pulite

La nuova ordinanza del comune di Roma prevede innanzitutto che commercianti e cittadini si prestino a mantenere soddisfacente la situazioni igienica in strade, spazi pubblici e luoghi privati. Infatti, la scarsa pulizia e la presenza di rifiuti accatastati soprattutto in presenza di esercizi commerciali è il primo motivo per il quale i topi invadono le strade romane.

Ecco allora che attraverso il provvedimento del commissario Tronca d’ora in poi i commercianti romani avranno il divieto categorico di lasciare i sacchi dei rifiuti fuori dal proprio locale. Inoltre, anche i privati cittadini saranno tenuti a smaltire i propri rifiuti nei tempi e nei modi indicati dalla municipalità.

Il provvedimento infatti, vuole essere una direttiva che coordina dinamicamente i comportamenti degli abitanti di Roma, tutto in funzione al contrastare l’invasione di topi e ratti. Ecco quindi che sarà vietato dare da mangiare a colombi, gabbiani e altri animali domestici. Inoltre, la nuova ordinanza del comune di Roma andrà a punire tutti i privati che non terranno il proprio cortile e gli spazi comuni puliti ed ordinati.

Igiene e disinfestazione

I suddetti provvedimenti sembrerebbero essere le uniche contromosse efficaci per contrastare l’infestazione di ratti e topi grazie anche al supporto di una massiccia attività di disinfestazione e derattizzazione organizzata dall’amministrazione capitolina e da Ama, l’azienda che si occupa del ritiro e dello smaltimento dei rifiuti.

La nuova ordinanza del comune di Roma ha quindi provveduto a realizzare un piano di bonifica che consenta non solo di ripulire le strade romane, ma facendo grande attenzione verso l’ambiente e la salute dei cittadini, minimizzando quindi l’utilizzo di prodotti chimici e utilizzando le trappole meccaniche.

Le sanzioni previste

Nello specifico, la nuova ordinanza del comune di Roma per contrastare la prolificazione di roditori nelle strade, prevede che i cittadini abbiano il divieto assoluto di distribuire cibo ad animali selvatici all’interno di aree pubbliche, inclusi anche cani e gatti. Inoltre, i relativi proprietari saranno tenuti a mantenere pulito e falciare periodicamente l’erba nelle aree di proprietà.

I rifiuti, in special modo quelli organici, dovranno essere collezionati negli appositi contenitori e raccolti nei tempi e nelle modalità previste dall’amministrazione comunale. Infine, l’ordinanza specifica che, in caso di necessità, ci si rivolga alle imprese di disinfestazione registrate con regolare iscrizione alla Camera di Commercio.

Infine, è proibito accatastare in vani cantine, magazzini e spazzi a cielo aperto rifiuti o qualsiasi materiale che possa favorire la proliferazione di ratti e topi. Per tutti coloro che non rispetteranno tali indicazioni, la nuova ordinanza del comune di Roma ha previsto pesanti sanzioni: i municipi con l’ausilio della Polizia Municipale e dei Dipartimenti di Prevenzione delle Asl, commissioneranno multe che, in base alla gravità dell’inadempienza, potranno oscillare tra le 50 e le 500 euro.

Per maggiori dettagli: Comune di Roma

Torna alla lista degli articoli
Top