Metodi anti zanzare fai da te: la bottiglia anti zanzare funziona? - Hampton
icona telefono Chiamaci subito! 06 89 879 586 oppure scrivici

Metodi anti zanzare fai da te: la bottiglia anti zanzare funziona?

Con il caldo ecco tornare a turbare le serate e le nottate di molti, l’insetto più odiato, la zanzara. Ma intrappolare queste fastidiosissime compagne estive è possibile?

 

 

La bottiglia antizanzare, funziona?

Questo marchingegno, decisamente improvvisato, si serve di vecchie bottiglie di plastica. Evitando ogni sostanza chimica o corrente e a costo zero, sembrerebbe che con l’uso di zucchero, lievito di birra, una bottiglia di plastica e vari materiali come cartoncino, forbici e nastro isolante, si possa realizzare una trappola fai da te cattura zanzare.

Il procedimento è questo:

  • Tagliare una bottiglia nel mezzo e utilizzare la parte superiore della stessa come imbuto da reinserire nell’altra metà restante, fissarla con del nastro
  • Rivestire il tutto con carta nera
  • Scaldare un mix di acqua e zucchero per una decina di minuti, e versare il tutto sul fondo della bottiglia
  • Aggiungere il lievito di birra così da produrre diossido di carbonio, capace di attirare l’insetto
  • Posizionare la trappola in un posto buio e umido

La zanzara attratta dal miscuglio entrerà nell’imbuto e finirà per restarne intrappolata.

Questo metodo anti zanzare fai da te purtroppo sembra funzionare pochissimo ed avere un raggio di azione davvero limitato.

 

Antilarvale e Adulticida, le tradizionali tecniche di disinfestazione

 

Tuttavia questo metodo anti zanzare fai da te non potrà mai sostituire le tradizionali tecniche di disinfestazione, ossia quella anti larvale e quella adulticida.

Che questa soluzione sia valida o no, per andare sul sicuro e non imbattersi di certo in questo insetto, sarà necessario rivolgersi agli addetti ai lavori.

Fare dei controlli e monitoraggio in maniera costante.

Attraverso la disinfestazione anti larvale che generalmente viene svolta tra marzo e aprile, si colpiscono i focolai di acqua ristagnante dove l’insetto prolifica, così da poter debellare il problema delle zanzare in maniera rapida e massiccia e con un basso impatti sull’ambiente. L’esame dell’area interessante con tutti i rilievi e gli accorgimenti del caso mai potranno essere paragonati ai metodi contro le zanzare, fai dai te.

Per quel che invece concerne un intervento di tipo adulticida è necessario intervenire da aprile fino ad ottobre.

Il processo consente la distruzione dell’adulto di zanzara. Attraverso un mix di acqua e particolari prodotti usati in materia, si svolge questo tipo di disinfestazione. Nebulizzando mediante un atomizzatore che può arrivare fino a 20 metri di altezza, le gocce d’acqua rilasciate in aria e sulla vegetazione sono pronte ad agire.

Questa azione può essere diretta o indiretta. Diretta nel moneto in cui la goccia d’acqua colpisce l’insetto in volo, indiretta nel moneto in cui è l’insetto a poggiarsi sul liquido che ricopre un qualsiasi terreno.

 

Conclusioni

 

Al di la della tecnica della quale si possa aver bisogno, e al di la di tutti i consigli contro-zanzare fai da te che internet e il passaparola mettono a disposizione, la migliore delle soluzioni resta comunque quella tradizionale.

Affidarsi a professionisti del campo e alla loro esperienza, sia nell’intervento diretto che nell’acquisto dei prodotti. Questo sia per ottenere maggiore efficacia, ma soprattutto per far si che sia ridotto ogni rischio per l’uomo e per l’ambiente in cui vive e che la disinfestazione dalle zanzare sia duratura.

 

Torna alla lista degli articoli
Top