La processionaria del pino - Hampton
icona telefono Chiamaci subito! 06 89 879 586 oppure scrivici

La processionaria del pino

La processionaria del pino è un insetto molto infestante, che attacca i pini e i cedri danneggiandoli notevolmente. Il nome di questo insetto si deve al suo modo di spostarsi in fila indiana, come una sorta di processione appunto.

La processionaria del pino si presenta sotto forma di larva nella prima parte della sua vita, che può arrivare a misurare anche tre o quattro centimetri. La sua pelle è completamente ricoperta da peli urticanti e il contatto questi è molto pericoloso. Le reazioni allergiche possono colpire sia animali che persone, anche solamente se si tocca il terreno sul quale si sono mosse le processionarie.

Nella fase più avanzata poi, si trasforma in una farfalla e mantiene i suoi poteri irritanti. Infatti al suo interno possiede un liquido urticante che rilascia quando si sente minacciata.

 

Dove si trova la processionaria del pino?

Oltre a trovarsi dispersa sul terreno, la processionaria del pino si trova sul tronco e sui rami di questo albero. Questo perchè la processionaria si nutre delle foglie, al punto da danneggiarle. Soprattutto quando si sente in pericolo, la processionaria del pino libera in aria i suoi peli urticanti per colpire il suo nemico.

Generalmente i nidi si trovano sulle parti finali dei rami, come delle vere e proprie sacche bianche appese ed è abbastanza semplice riconoscerli anche a grandi distanze.

 

I sintomi del contatto

Quando si tocca una processionaria, la cosa più frequente è la comparsa di un eritema e rossore. La sensazione di bruciore e prurito è molto invalidante e dura anche per giorni. 

Se poi venissimo in contatto con una processionaria nelle mucose oppure le inaliamo, la situazione si farebbe molto più difficile. Congiuntivite, fastidi e prurito diffuso sono le reazioni che si hanno in questi casi. Nel caso poi di contatto con le vie respiratorie, si presentano asma e difficoltà a respirare.

In linea di massima comunque i sintomi da contatto con la processionaria si manifestano dopo pochi minuti, ma possono anche comparire dopo diverse ore.

 

Come curare l’eritema da processionaria

Non esiste una vera e propria cura per questo problema, ma al massimo ci sono delle misure da prendere quando si viene a contatto con la processionaria.

  • Per prima cosa dovremo fare urgentemente una doccia e cambiarci i vestiti. Facciamo attenzione ad indossare un paio di guanti, poichè potremmo ancora avere dei peli di processionaria depositati sui nostri abiti.
  • Non grattiamo assolutamente le zone colpite dall’eritema, poichè non faremmo altro che peggiorare la situazione. Al massimo possiamo alleviare il fastidio con una crema cortisonica, o con un antistaminico che combatta il prurito.

Una volta tolti i vestiti, assicuriamoci di lavarli molto bene in lavatrice in acqua calda, anche un paio di volte se vogliamo stare maggiormente tranquilli, così da essere sicuri di lavare via i peli rimasti attaccati ai tessuti.

Infine evitiamo assolutamente di esporci al sole, poichè non è consigliabile in caso di eritema stressare la pelle ulteriormente.

 

Come prevenire l’eritema

Purtroppo non esiste un vaccino, però la cosa migliore è fare molta attenzione quando facciamo passeggiate in pineta o al parco. Soprattutto in primavera è meglio controllare gli alberi sotto i quali camminiamo.

 

Torna alla lista degli articoli
Top