La disinfestazione di una colonia di zanzare  - Hampton
icona telefono Chiamaci subito! 06 89 879 586 oppure scrivici

La disinfestazione di una colonia di zanzare 

L’estate è il peridodo più critico per la comparsa delle zanzare. L’esponenziale aumento delle temperature infatti favorisce lo sviluppo delle larve di tali insetti. Per un’accurata operazione di disinfestazione di una colonia di zanzare è quindi opportuno non attendere che queste si dischiudano nuovamente, procedendono alla loro eliminazione quando ancora sono in questa fase di sviluppo. L’area, i costi di intervento e l’impatto ambientale sulla zona in cui si sono annidate saranno infatti minori.

La disinfestazione di una colonia di zanzare, l’anilisi del loro ambiente

Nel caso in cui si sia formata già una colonia di zanzare adulte è comunque possibile intervenire con successo seguendo una precisa ed efficace procedura di disinfestazione preceduta dallo studio della zona di comparsa delle stesse. Notoriamente sono le aree che presentano acque stagnanti e temperature elevate a favorire la proliferazione delle zanzare.

Accanto all’attenzione da porre verso questi fattori ambientali è necessario comprendere infine quali sono i periodi della giornata in cui il focolaio diventa più persistente, conoscendone infatti l’orario di comparsa sarà possibile intervenire nel momento di maggiore concentrazione per eliminarle efficacemente. Ad esempio la Culex Pipiens, la zanzara più diffusa, è più facile da scovare e abbattere all’inizio della giornata o nella prima serata, mentre la temuta zanzara tigre, l’Aedes Albopictus, fa la sua comparsa solitamente nel tardo pomeriggio.

 

Gli insetticidi per eliminare una colonia di zanzare

Nel mercato esistono diverse formulazioni di insetticidi, realizzate per rispondere a scopi ed esigenze diverse. Esistono infatti quelle che mirano ad eliminare immediatamente una colonia di zanzare, senza avere un’azione persistente nel tempo, come le composizioni a base di Bacillus Thuringiensis Var.

Israelensis o quelle dalla persistenza più lunga e quindi più efficaci nel trattamento di una colonia numerosa, come l’estere fosforico che può raggiungere un’efficacia residuale di dieci giorni. Di recente hanno fatto la loro comparsa anche degli insetticidi che uniscono, nella loro composizione, alla rapidità d’azione l’efficacia perdurante delle precedenti tipologie.

 

Eliminare una colonia di zanzare dentro o fuori casa

Generalmente, se la colonia si forma all’aperto, le zanzare amano rifugiarsi in aree fresche come i cespugli, le siepi, gli arbusti e le piccole radure. In tali situazione è possibile impiegare delle attrezzature potenti che indirizzino il getto dell’insetticida direttamente sull’area da trattare. Per il getto da riversare su una colonia di zanzare formatasi all’aperto solitamente si impiegano dei nebulizzatori a motore di media ed elevata potenza.

La strumentazione impiegata per la disinfestazione delle zanzare si compone infatti di soluzioni liquide che utilizzano l’acqua come principale veicolo con cui disperdere nella zona infestata, insieme alle minuscole particelle d’acqua, anche la composizione chimica dell’insetticida.

L’interno invece richiede preferibilmente l’utilizzo di una strumentazione meno potente e che emetta un flusso maggiormente controllabile per evitare di arrecare danni a chi vi abita. In questo caso, per la dispersione della composizione d’acqua e di insetticida, si privilegia l’impiego di nebulizzatori elettrici di dimensioni minori o di bombole pressurizzate. Nel caso vengano trattati ambienti interni è necessario verificare che si stia cospargendo la formulazione a base di insetticida in aree che non entrino a diretto contatto con bambini e animali domestici.

Torna alla lista degli articoli
Top