Derattizzazione, come fare per scoprire se c'è un topo nel ristorante
icona telefono Chiamaci subito! 06 89 879 586 oppure scrivici

Qui topo ci cova, ecco come scoprire se sono nel tuo ristorante

Il problema dell’igiene nei ristoranti è molto importante, basta che anche un piccolo dettaglio non rispetti le normative in vigore per mandare all’aria anni di sacrifici per aprirlo, anni di pubbliche relazioni per renderlo un posto frequentato e per avere un fatturato che ti consente ogni giorno di aprirlo. Poi però ecco il sospetto che si insinua lentamente tra i tuoi pensieri: forse hai dei topolini come ospiti.

 

Perché ti serve una derattizzazione

 

Se hai il sospetto che un topo sia un ospite non invitato del tuo ristorante quello che ti serve è sicuramente una derattizzazione. Ma prima di chiamare anche l’esercito o di cimentarti in funamboliche cacciate del topo scroccone con il fai da te, devi capire se il tuo è solo un sospetto, magari una paura latente che stai concretizzando con le tue fantasie, o se davvero c’è una presenza a quattro zampe in carne e ossa nella cucina e nella sala del tuo ristorante. Non serve che tu debba organizzarti da bravo Sherlock Holmes, perché se c’è un topo, o più topi dato che è verosimile che ce ne sia più di uno, nel caso, te ne accorgerai con abbastanza facilità.

Te ne puoi accorgere in due modi: vedendolo transitare furtivo tra i tuoi clienti (e speriamo tanto di no perché i guai allora sarebbero davvero tanti e non stiamo qui a elencarli perché probabilmente sei già abbastanza disperato così), oppure te ne puoi accorgere dalle tracce che lascia, perché devi sapere che il furbetto non è quello che si dice un topo d’appartamento, ma un topo da ristorante, e quindi dimentica di nascondere le prove.

 

Prova n. 1: derrate manomesse

 

La prima traccia che può farti sospettare di avere un ospite poco gradito è una manomissione delle derrate alimentari. Controlla bene nella dispensa della cucina del ristorante. Piccoli fori, strappi nelle confezioni, cartoni rosicchiati, sono tutti indizi, e ohimè tre indizi fanno una prova. Controlla bene dietro ogni scatolone, se trovi queste tracce devi visionare tutte le confezioni di alimenti con grande attenzione perché è possible siano state contaminate dal topo. Difficile che possa scalfire le derrate conservate nelle latte, ma quelle nei cartoni o buste di plastica, purtroppo, sono manicaretti appetibili per lui e quindi dovrai davvero fare un controllo molto meticoloso.

 

Prova n. 2: sentire grattare

 

topo-02Se in momenti particolarmente silenziosi senti grattare da qualche parte, può essere che il tuo ospite stia cercando di saccheggiare qualcosa per procurarsi il cibo o che stia scavando una tana in qualche scatolone. A ogni modo è un segno che indica la presenza di un topo nel ristorante. Cosa fare? Prima di tutto ascoltare bene e cerare di capire da dove proviene il rumore. Segui il grattare e vedi dove ti porta, ma non agire subito, tieni a mente il punto e poi torna in un momento di calma nel ristorante. Di giorno potresti anche trovare il topino che se la dorme al calduccio. Se invece cercava solo di rubare del cibo troverai i segni del tentativo di furto. Se si è fatto la tana troverai un giaciglio, deiezioni e frammenti di cibo.

 

Prova n. 3: escrementi di topo

 

E davanti agli escrementi di topo la prova è lampante. Purtroppo in questo caso non c’è nulla da fare se non accettare l’idea che hai un topo nel tuo ristorante. Per capire se si tratta di escrementi di topo ti basterà guardare la forma, sono come grani di riso ma ovviamente oscuri, neri, di 2-3 mm, in genere sono più granelli tutti vicini e comunque disseminati nelle zone di giurisdizione del topo. Questi roditori sono in grado di produrre circa 80 escrementi al giorno a seconda della specie e, ovviamente, di quello che riescono a mangiare. Non rimuovere mai le deiezioni con le mani. Sebbene le feci dei topi siano secche, quindi sostanzialmente non sporchino e non puzzino, però veicolano delle infezioni ed è bene evitare qualsiasi possibilità di contagio. Indossa invece dei guantini di lattice e rimuovi gli escrementi in sicurezza, poi disinfetta tutto. Ovviamente però il problema del topo resta.

escrementi-di-topo1

 

Altri indizi che ti fanno sospettare un topo in ristorante

 

Se il topo è solo uno (raramente è uno soltanto) il problema sarà abbastanza circoscritto, ma sei l’infestazione fosse più seria tra gli indizi c’è sicuramente un forte odore di ammoniaca, tipico delle urine, che saranno la prova lampante della loro presenza.

 

Cosa fare per eliminare il problema

 

Se hai appurato di avere dei topi nel ristorante l’unica cosa che ti resta da fare è quella di cacciarli. Nel caso si tratti di più di un topo il fai da te è altamente sconsigliato, soprattutto con eventuali esche avvelenate. Con questo tipo di trappola, infatti, il topo va a mangiare l’esca, poi quando si rende conto che sta per morire va a nascondersi e lo troverai solo seguendo la scia di odore non di certo gradevole. Immagina se i topi avvelenati fossero più di uno e tutti andassero a nascondersi. Il tuo ristorante verrebbe chiuso! Puoi evitare tutto questo rivolgendoti ai professionisti della derattizzazione che in tempi decisamente brevi bonificheranno il tuo locale e potrai riprendere la tua normale attività lavorativa come nulla fosse.

 

Torna alla lista degli articoli
Top