Da cosa è composto un insetto - Hampton
icona telefono Chiamaci subito! 06 89 879 586 oppure scrivici

Da cosa è composto un insetto

Il mondo degli insetti

Gli insetti, che strane creature: per alcuni meravigliose, per altri ripugnanti. In qualsiasi caso, sia che una persona li ami sia che li odi, ci sono moltissime cose da scoprire su di essi, proprio perchè, essendo così minuscoli, nascondono i più svariati segreti. Eppure pochi di noi risultano affascinati da questo mondo sconosciuto, di cui possiamo vedere solo uno scorcio, ma non la vera realtà.

Si muovono ogni giorno sotto i nostri piedi, ma sono immagini che ci sfuggono, perchè troppo concentrati a guardare dritto, a procedere lungo il nostro percorso, oppure ad alzare la testa verso il cielo, il quale certamente è pieno di meraviglie, ma ancora irraggiungibile. Qualche volta dovremmo invece fermarci un attimo e rivolgere il nostro sguardo verso il basso, perchè, sebbene ce ne dimentichiamo spesso, presi dai nostri affanni quotidiani, il terreno pullula di vita, e quegli insetti che noi riteniamo insignificanti, sono in realtà pieni di meraviglie da scoprire.

Pro e contro degli insetti

Più della metà delle specie oggi conosciute appartengono al gruppo degli insetti: in natura esistono circa un milione di specie e secondo alcuni scienziati potrebbero addirittura essercene tre milioni. Per la vita sulla terra sono fondamentali, così come per l’uomo, perchè senza di essi l’intero ecosistema smetterebbe di funzionare e di conseguenza insorgerebbero gravi problemi ambientali.

Inoltre alcuni di loro, come ad esempio le api, producono il cibo che viene utilizzato e messo in commercio dall’uomo (il miele) e svolgono l’importantissima funzione di impollinare i fiori. Allo stesso tempo, però, ci sono delle caratteristiche negative da considerare: alcuni sono direttamente pericolosi per l’uomo (come scorpioni e vespe), altri sono portatori di malattie e altri ancora costituiscono un grave pericolo per l’agricoltura. Bisogna quindi tenere in considerazione anche i rischi che derivano dagli insetti e, se necessario, utilizzare gli adeguati strumenti per eliminarli.

Caratteristiche generali di un insetto

Come è fatto un insetto? A questa domanda apparentemente tutti sono in grado di rispondere, ma in realtà la risposta risulta vaga, non dettagliata. Questo perchè per descrivere realmente le parti costituenti di un insetto ci vogliono gli strumenti adatti e, ovviamente, anche la voglia e il desiderio di farlo. Un insetto ingrandito di 1000 volte risulta diverso, ed è come se si vedesse una nuova specie di animale, perchè per la prima volta iniziano a scorrere davanti agli occhi particolari mai notati in precedenza.

Pur presentandosi come un gruppo molto omogeneo e definito, il mondo degli insetti è stato caratterizzato da un’evoluzione di tale ampiezza da permettergli di diversificarsi in forme strutturali molto varie: scorpioni, ragni, gamberi, grilli, mosche, formiche, cimici…

Tutti, però, hanno delle caratteristiche di base:

  • simmetria bilaterale
  • corpo segmentato ed articolato
  • esoscheletro indurito, spesso ricco di chitina
  • muta durante lo sviluppo
  • arti articolati
  • tubo digerente completo
  • apparato circolatorio aperto
  • sessi separati

Cuticola

La parte del corpo più importante in un insetto è sicuramente la cuticola, la quale viene secreta dall’epidermide: è una specie di scheletro (gli insetti sono infatti invertebrati) e riveste tutta la superficie esterna dell’animale e in alcuni casi anche alcuni superfici che si trovano all’interno del corpo.

Essa viene perduta ad ogni muta e ne viene sostituita subito dopo una nuova. La cuticola è una formazione rigida, spesso poco estensibile, che può assumere una notevole durezza e uno spessore considerevole: svolge un’azione protettiva, essendo impermeabile all’acqua e ai gas, ma allo stesso tempo sostiene i muscoli dell’animale.

Appendici

Le appendici corrispondono alle zampe dell’insetto: inizialmente erano utilizzate esclusivamente per la deambulazione, ma con il passare dei secoli si è assistito ad una loro diversificazione. Attualmente alcune di esse, oltre a permettere gli spostamenti, si sono specializzate nella cattura del cibo, nell’accoppiamento oppure servono come recettori sensoriali.

Queste sono solo alcune delle miriadi di cose che si possono venire a scoprire osservano un insetto ingrandito di 1000 volte. Cosa aspettate? Prendete una lente di ingrandimento ed iniziate ad esplorare questo mondo così misterioso ed intrigante.

>> Da non perdere il sito microsculpture.net/ e il video sulla realizzazione di queste bellissime immagini che trovate qui. <<<

Torna alla lista degli articoli
Top