Come difendersi dalle zanzare - Hampton
icona telefono Chiamaci subito! 06 89 879 586 oppure scrivici

Come difendersi dalle zanzare

Zanzare d’estate: come difendersi?

Consigli utili per non farsi assalire dai fastidiosi insetti.

Con l’arrivo della bella stagione si ripropone ogni anno il problema che affligge tutti coloro che hanno la fortuna di avere uno spazio aperto da godersi nelle sere d’estate. L’annoso problema che si presenta è sempre il medesimo: come difendersi dalle zanzare?

 

Bat-box, anelli di rame nei tombini e nei sottovaso, lanterne più o meno… miracolose: esistono molte soluzioni al problema, alcune valide e altre meno, alcune che potete gestire da soli, altre che si affidano a ditte. Sicuramente molti accorgimenti risulteranno utili per ridurre il fenomeno, tuttavia se davvero avete intenzione di liquidarvi dei fastidiosi inquilini che infestano il vostro giardino, la soluzione che può garantirvi un risultato sicuro e stabile nel tempo è quella di rivolgersi ad un servizio di disinfestazione professionale.

 

Come intervenire adeguatamente?

L’analisi degli spazi consente di intervenire in maniera mirata.

Esistono molte ditte che promettono di aiutare a difendersi dalla zanzare, ditte che offrono servizi anche molto diversi tra loro, nella pratica. Quindi la parola d’ordine è attenzione a scegliere quello giusto per voi, sia in termini di professionalità, che di costo ed efficacia.

Le ditte che lavorano rispettando i criteri di qualità (intesa sia come efficienza, che come efficacia dell’intervento di disinfestazione), necessariamente compiono un sopralluogo sull’area da bonificare. I rilievi della zona sono indispensabili per valutarne i punti critici, per identificare i potenziali focolai, per programmare un intervento mirato e per informare voi e i vostri vicini di casa delle azioni che occorrerà mettere in campo per garantire un risultato soddisfacente.

 

Quanto è meglio mettere in campo le azioni per difendersi dalle zanzare?

La scelta dei tempi consente di intervenire in maniera efficiente.

Considerate che l’impiego di prodotti di disinfestazione non può essere condotto senza una pianificazione e senza adottare un criterio di lavoro ben definito. Solo per fare un esempio: irrogare di prodotto una zona del vostro giardino esposta al sole, come un prato o un rampicante, non produrrà nessun beneficio, in quanto molto probabilmente, quella sarà una zona non soggetta a focolai di riproduzione.

Anche la pianificazione dei momenti di intervento deve seguire una logica ben specifica, in questo caso una ditta che programma gli interventi mettendo l’intera stagione a calendario, non lavora nel vostro massimo interesse.

La lotta alle zanzare va condotta in maniera mirata e specifica, anche i momenti nei quali effettuare gli interventi devono essere verificati sul luogo e sulla base delle condizioni climatiche. Per farvi capire: un intervento efficace deve essere in grado di individuare i momenti di massima attività della popolazione adulta, per colpirla al meglio. Inoltre, irrogare un giardino quanto il meteo segnala l’imminente arrivo di forti piogge, significa unicamente sprecare tempo e denaro, in quanto l’acqua piovana vanificherà il lavoro, portando via ogni traccia di prodotto.

Questi sono i parametri con cui programmare il lavoro di disinfestazione, non basatevi unicamente sulla convenienza economica del preventivo di spesa, i soldi che apparentemente pensate risparmiare, potrebbero tradursi in un costo del tutto inutile. Inoltre considerate che oggi è possibile difendersi dalle zanzare non solo mediante il ricorso alla chimica tradizionale, ma anche attraverso l’impiego di prodotti di nuova generazione con caratteristiche ecologiche e di rispetto verso l’ambiente. 

Torna alla lista degli articoli
Top